21 February 2019

La strategia di gamification che renderà il vostro percorso e-learning più engaging ed efficace

Esistono 4 categorie di giocatori. Conoscere le loro preferenze permette di identificare le leve da inserire nei percorsi e-learning per personalizzarli e renderli più motivanti per tutti gli users.

Ve le ricordate le vacanze scolastiche? Le lunghissime estati passate a giocare? Io giocavo a Mortal Kombat. E ricordo tutto. Ed era bellissimo.

Il fermento dell’arrivo degli amici, l’agonismo della sfida, il brivido della vittoria. I joystick erano le nostre armi, il divano il nostro ring, eppure ce le siamo suonate, eccome se ce le siamo suonate!
A noi piaceva così, eravamo dei veri Killers. Cioè violenti? No, nulla a che fare con pugni e mosse speciali: fosse stato Pacman, ci saremmo sfidati con lo stesso fervore. Ciò che ci univa era proprio la competizione: vincere, sconfiggere gli avversari, affermare la propria supremazia era ciò che contava veramente.

Anticipo la vostra obiezione: no, non è vero, non è l’obiettivo di tutti.
Mi spiego meglio: tutti siamo giocatori (sì, anche tu!) ma ciascuno di noi alle prese col gioco mostra un approccio diverso in termini di comportamento, priorità, gratificazione.
Richard Bartle – scrittore, professore e ricercatore di giochi – ha classificato i giocatori in 4 categorie:

Bartle player type table

Originariamente, questa teoria è stata applicata ai giochi online multigiocatore, oggi però vediamo come può essere utilizzata attraverso una strategia di gamification efficace. Ecco quindi una breve descrizione dei 4 profili e le rispettive leve da inserire nella formazione online per ingaggiarli!

KILLERS

Amano le sfide dirette per sconfiggere l’avversario. Sono pronti a qualsiasi azione per dominare sugli altri players. Il loro obiettivo è sempre e solo uno: vincere a tutti i costi!

Cosa li gratifica?

Integrare una classifica nella strategia di gamification farà in modo che tutti possano vedere chi è il più forte e chiarirà agli altri killers l’obiettivo da raggiungere per essere il migliore.

Keywords

Vincere, competere, orientamento all’azione, hackerare

SOCIALIZER

Sono sempre pronti ad aiutare gli altri. Cercano soprattutto l’interazione con i players e amano condividere le proprie opinioni ed esperienze.

Cosa li gratifica?

Per questa tipologia di player è d’obbligo integrare funzioni social all’interno del LMS. Per esempio un forum, o una community di apprendimento informale, dove è possibile commentare le lezioni, condividere feedback sui corsi e apportare contributi creativi basati sulle proprie esperienze personali.

Keywords

Aiutare, condividere, collaborare, interagire

ACHIEVERS

Trovano gratificazione nel completare un gioco più che dall’esperienza del gioco in sé.
Amano sentirsi vincenti e raggiungere gli obiettivi prefissi. Prediligono la competizione e ci tengono a esibire i risultati ottenuti.

Cosa li gratifica?

Una formazione basata sul microlearning è il modo migliore per mantenere la competizione sempre alta. Suddividere un percorso formativo in moduli più piccoli renderà possibile creare numerose sfide e assegnare molteplici badge. E questi daranno la possibilità agli Achievers di confrontarsi ed esibire i risultati del loro successo anche agli altri giocatori.

Keywords

Vincere, competere, confrontare, esibire

EXPLORERS

Si appassionano alla storia, sono incuriositi dal mondo che li circonda. Trovano gratificazione nell’esperienza di gioco più che nel completarlo. Nella loro scoperta del gioco, amano annotarsi le strade percorse e la posizione dei tesori trovati, sia come una referenza personale che per condividerli con i giocatori che li seguiranno.

Cosa li gratifica?

Per questi players è importante costruire una formazione libera, da consultare senza scadenze di tempo e con la possibilità di scegliere il percorso da intraprendere. La possibilità di votare e recensire i corsi soddisferà il loro bisogno di lasciare indicazioni per gli altri viaggiatori.

Keywords

Esplorare, scoprire, votare, recensire

Se vuoi scoprire qual è il tuo profilo di giocatore, divertiti a completare il test di Bartle.
Ovviamente questi 4 profili di giocatori non sono rigidi e la maggior parte delle persone mostra caratteristiche che appartengono a più di un profilo.

Per essere efficace, la strategia di gamification all’interno del percorso di e-learning deve soddisfare più di un solo tipo di giocatore e stimolare tutte le persone a esplorare, interagire, competere e vincere… anche nel mondo della formazione!