9 June 2017

Video formativo con attori: come nasce?

Vi racconto di quando, invece di andare in ufficio, siamo andati in uno showroom per lo shooting..

Vi racconto di un mattino presto. Di un lungo viaggio. Di una colazione sostanziosa.

Controlla la borsa, l’auto, l’agenda: preso tutto! Regista? C’è. Fonico? C’è. Attori? 1, 2, 3. Ok, ci sono tutti!

 

L’adrenalina sale, ognuno si controlla abiti, capelli, trucco. Vogliamo apparire al meglio, al nostro ingresso. Ci accompagnano subito allo spazio che farà da sfondo alle riprese: un prototipo di negozio tirato a lustro, con tanto di Visual Merchandiser a nostra disposizione per dubbi o domande. Vi sembra eccessivo? Affatto! Quando un dettaglio indesiderato entra nell’inquadratura, rimediare comporta ore e ore di lavoro in post produzione. Sul set, c’è anche la responsabile della formazione. Per noi è fondamentale che un referente aziendale osservi attentamente le riprese: gergo, tono della voce, linguaggio del corpo… Tutto deve parlare del Brand!

 

Ma torniamo agli attori. Dov’è Carolina? Lei gira per prima, subito sul set! E Margherita? Ah preparati, tieni il tuo primo outfit! Davide, sei già stato al trucco? Ultima passata di cipria, e via.

 

Suono, luci, camera… Azione!

 

E in un secondo, tutto il fermento si zittisce in un rispettoso silenzio, quasi di ammirazione. Il pubblico ormai è numeroso, molti sono i curiosi che da ogni angolo dell’Azienda sono venuti a osservare, anche loro in silenzio, la magia prendere forma. E gli attori, concentratissimi, trasformano il copione in emozioni con una naturalezza disarmante.

 

Ma non credete sia tutto così semplice come sembra. Nessuno, dal regista agli attori, dal fonico all’assistente di produzione, nessuno può permettersi un secondo di distrazione. Il regista segue lo storyboard, gli attori ripassano in continuazione il copione, il fonico tende l’orecchio per percepire anche il più piccolo suono indesiderato, gli assistenti di produzione preparano gli abiti, prendono appunti, riordinano il set… è strettamente fondamentale che ognuno, in quelle poche ore, sappia esattamente cosa fare, come fare e quando farlo. I tempi sono strettissimi: ognuno deve svolgere, in totale autonomia, un lavoro eccellente per garantire un risultato più che perfetto. Tutti si muovono veloci e armoniosi in una danza di incroci.

 

E così, ciak dopo ciak, papera dopo papera, sentivamo la tensione sciogliersi. Mentre giriamo, se tutto è pronto per le scene successive, l’incarico principale di noi di Smile è un attentissimo controllo qualità. Grazie a uno schermo collegato alle videocamere e a delle cuffie collegate ai microfoni degli attori, possiamo vedere e sentire – in diretta – quello che vedono e sentono regista e fonico. “Eeee stop!” solo quando Riccardo, il nostro regista, pronuncia queste parole e nessuna imperfezione, visiva o uditiva, è stata rilevata, si può passare alla scena successiva.

 

“Vedi, osserva la gestualità, lo sguardo, la voce dell’attrice… Dimostrando ai nostri shop assistant quanto tutto questo renda la vendita più semplice e divertente, credo proprio che faremo la differenza!” dice una spettatrice. “È piaciuto!” mi dico sotto voce io.

 

E quando un video formativo piace, emoziona. E un video formativo che emoziona rimane impresso nella memoria di chi guarda. In altre parole? Missione compiuta 🙂